il Castello delle Metamorfosi

A un’ora da Roma, a picco sulla valle del Turano, il Castello di Rocca Sinibalda è uno dei più affascinanti e misteriosi castelli italiani. Monumento nazionale dal 1928, risale all’anno Mille. Nel Rinascimento il grande architetto senese Baldassarre Peruzzi gli dà la forma attuale: una potente fortezza militare e un luminoso palazzo nobiliare.

Dopo un lungo restauro il Castello è stato riaperto. Le sale, le corti, i sotterranei e i giardini possono essere visitati tutto l’anno. Le sue caratteristiche singolari lo rendono un luogo perfetto per eventi di grande originalità, per esperienze di creatività, e per una ospitalità all’insegna della sorpresa e della meraviglia.

Visitare il Castello

Il percorso delle visite guidate passa per la Corte Grande, molte delle Sale del Piano Nobile, gli spalti altissimi, i sotterranei e i giardini. Le viste interne e i panorami esterni sono mozzafiato.

Eleganti aperitivi del territorio possono rendere le visite ancora più ‘private’ e piacevoli. Attività speciali, performance e laboratori trasformano le visite più lunghe in esperienze ricche e affascinanti costruite su misura per ogni gruppo.

Programmi speciali per le scuole e le università.

Vivere nel Castello

Una ospitalità per pochissimi, in stanze e suite di centinaia di metri quadri, tra arredi rigorosi e spazi mozzafiato, muovendosi liberamente tra le collezioni e le opere d’arte sempre accessibili. Le attività, per chi le vuole: trekking, cavallo, biking, teatro, musica, danza, fablab. Gli artisti in residenza con cui condividere esperienze. La cucina del territorio, ricca di prodotti e piatti unici, con le donne di Rocca Sinibalda che preparano e insegnano. I vini. Il silenzio. Le stelle, e i telescopi per osservarle.

Condividi su Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInShare on Tumblr
Seguici su Follow on FacebookFollow on Twitter